Categoria: FESTIVAL ’19

Silvia Bigi

Il 10 agosto 1985 un aereo precipita nel bosco. Un passeggero si sveglia e, nonostante le gravi condizioni, decide di cercare aiuto. Lo attendono la moglie, il figlio…

Andrea Egitto

Andrea Egitto was born in Catania on August 25, 1990, as a self-taught photographer. After a hitch-hiking trip to the eastern countries, he decides to tell and tell…

THE SMART VIEW

THE SMART VIEW (TSV) is an independent magazine with focus on mobile photography and art that has been founded back in 2014 by photographer and graphic designer Rosa…

HANDSHAKE

Handshake is a young and independent publishing house based in Spain, focused in the creation of books and printed media around the photography and image world. We’re focused…

Alessandro Secondin

Da sempre interessato all’arte in tutte le sue forme, sono da tempo appassionato alla fotografia, nel cui ambito aggiorno e completo la mia formazione partecipando a diversi corsi…

Gianluca Ceccarini

After meaning è il mio diario visuale autobiografico, frammentario ed immaginativo ispirato alle teorie interpretative di Bartlett, secondo cui la memoria è un costante “sforzo verso il significato” (effort after meaning).

Luca Fogato

Classe 1979, formazione umana e lavorativa nelle cucine artigianali, laurea in sociologia, gestore di una minuscola cafetteria creativa, appassionato in ricerca e complessità: realizzo progetti fotografici di lungo…

BOLO PAPER

BOLO Paper è una casa editrice indipendente con sede a Milano, Italia. Lavorano spesso con designer e artisti con lo scopo di produrre oggetti di qualità, libri d’artista, magazine, fanzine e stampe in edizione limitata, senza sottostare alle logiche di mercato e del buon senso

CHROMOPHOBIAE

Una strada che risale il corso d’acqua fino alla sorgente. Una strada che in pochi kilometri ripercorre decenni di storia. La Valle Cervo si snoda, stretta, oscillando tra fortissimi chiaroscuri e squarci di luce intensa

Open Call FF2019

PROPONI LA TUA ZINE (ITA) |
SUBMIT YOUR ZINE (ENG)

Irene Tondelli

La parola “Limìo”; indica il rumore del limare (anche figurativo) in poesia è spesso usato per indicare il suono delle cicale durante l’estate. Limìo è la mia madeleine uditiva: un suono che mi ricorda le estati della mia infanzia, i soleggiati pomeriggi trascorsi in una pineta giocando con i miei amici.

Isacco Emiliani

NATIVE ALASKA Mi trovo in uno dei villaggi più a nord dell’Alaska, dove finisce l’Arctic National Wildlife Refuge e la tundra artica sfocia nel mare di Beaufort, l’ultima…

SPAZIERGANG

Dopo tanti anni di professione mi sono ritrovato con cassetti pieni di fotografie che nessuno ha mai visto. Lavori mai pubblicati, servizi realizzati per riviste utilizzati dalle stesse…